Mondo Migliore non paga la tassa sui rifiuti dal 2006: debito di 380.000 euro

March 29, 2017

DA UN’INTERROGAZIONE PRESENTATA DAL CONSIGLIERE COMUNALE MASSIMO GRASSO È EMERSA LA POSIZIONE DEBITORIA DEI PADRI OBLATI NEI CONFRONTI DEL COMUNE DI ROCCA DI PAPA

 

Uno dei problemi irrisolti e forse irrisolvibili del Comune di Rocca di Papa è la capacità d’incasso dei tributi locali. Lo hanno sottolineato più volte i revisori contabili, chiedendo una maggiore incisività nell’ottimizzare i tentativi di riscossione. A incrementare questa massiccia somma di denaro che il Comune fatica a incassare ci sono anche i Padri Oblati di Mondo Migliore, l’ex centro di spiritualità internazionale che da nove mesi ospita circa 500 richiedenti asilo. A sollevare la questione è stato il consigliere di minoranza Massimo Grasso che, durante il consiglio comunale del 24 marzo scorso, ha chiesto al sindaco e all’assessore al bilancio di «conferire immediato mandato a un professionista al fine di recuperare le somme di denaro dovute dall’Istituto Oblati di Maria Vergine – San Filippo Neri».

 

In totale i proprietari di Mondo Migliore devono versare arretrati della tassa sui rifiuti pari a 378.179,51 euro. Una bella cifretta accumulata dal 2006 a oggi.

 

(LEGGI QUI LO STORICO DEI TRIBUTI LOCALI NON PAGATI DAI PADRI OBLATI DAL 2006 AL 2016)

 

L’interrogazione dell’avvocato Grasso, precisa e puntuale come è suo solito, ha anche evidenziato che «il Comune di Rocca di Papa, in relazione al credito vantato, ha affidato a Equitalia Spa il recupero dell’importo di € 128.556, concernente gli anni 2006, 2007 e 2008; e alla Maggioli Tributi il recupero dell’importo di € 175.655 concernente gli anni 2009, 2010, 2011, 2012 e 2013».

 

(LEGGI QUI L'INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE MASSIMO GRASSO SUI MANCATI INCASSI DEI TRIBUTI DI MONDO MIGLIORE)

 

La restante somma (pari a quasi 74.000 euro), relativa alla Tari dal 2014 al 2016, «sembrerebbe non essere ancora andata a recupero crediti». Chissà se il sindaco Crestini, che a Mondo Migliore è praticamente di casa, avrà avuto modo di sollecitare i Padri Oblati a versare quanto dovuto alle casse comunali, anche considerando i soldi che movimentano nell’attività di ospitalità e assistenza dei cittadini migranti (tra i 15.000 e i 17.000 euro al giorno).

 

Ma non è finita, perché sempre dall’interrogazione di Massimo Grasso, apprendiamo che il 30 agosto 2016 l’Istituto di Mondo Migliore ha comunicato al Comune «l’inizio dell’attività di somministrazione di alimenti e bevande presso i locali siti in via dei Laghi n. 10 a seguito dell’affidamento, da parte della Prefettura di Roma, del servizio di primissima accoglienza e dei servizi connessi ai cittadini stranieri richiedenti asilo».

 

Comunicazione per la quale il 19 gennaio scorso la responsabile del settore bilancio del Comune, Anna Rita D’Andrea, ha scritto all’Istituto di Mondo Migliore invitandolo a «presentare entro il prossimo 30 giugno, apposita dichiarazione di variazione ai fini dell’esatta applicazione del tributo (la tassa sui rifiuti)» che, quindi, potrebbe essere anche più corposo rispetto alle cifre che l’amministrazione roccheggiana deve ancora riscuotere.

 

Staremo a vedere come va a finire questa storia anche perché, come ha detto il consigliere Grasso, «con il denaro dovuto dal predetto Istituto si potrebbero effettuare numerose iniziative in ambito sociale».

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Dalla parte dei lettori
Andrea Sebastianelli
Direttore Responsabile
Il Segno, che non ha mai usufruito
di finanziamenti pubblici, nasce
nel 2002 per riempire un vuoto:
far conoscere ai cittadini tutte quelle notizie altrimenti destinate a rimanere chiuse nei cassetti dei politici.
Questo è l'impegno che
portiamo avanti ancora oggi.
Leggi qui l'ultimo numero
Il segno ottobre 2019 prima pagina.jpg
Consulta l'archivio online
Il Segno su Facebook
Sostieni la nostra libertà
Inviaci un contributo
Associazione Culturale
Editoriale il Segno
Via dei Monti, 24
00040 Rocca di Papa (Roma)
Banca di Credito Cooperativo
dei Castelli Romani e del Tuscolo
N. IBAN:
IT-12-Q-07092-39230
0000-0011-0977

Also Featured In

    Like what you read? Donate now and help me provide fresh news and analysis for my readers   

© 2023 by "This Just In". Proudly created with Wix.com