Ecco a voi l’impero delle radiotelevisioni che tiene in ostaggio un intero paese

June 15, 2017

LA MAPPA COMPLETA DELLE RADIO E DELLE TELEVISIONI CHE DA QUARANTA ANNI OCCUPANO ABUSIVAMENTE IL NOSTRO TERRITORIO. IL CONSIGLIO DI STATO É IL NOSTRO UNICO SCUDO.

 

In queste settimane nessuno ci ha ancora detto quante emittenti trasmettono da Rocca di Papa, cioè da monte Cavo, Costarelle e Madonna del Tufo. Il dato non è secondario perché dimostra che la sentenza del Consiglio di Stato dell’11 maggio scorso è davvero epocale e dirompente, scontrandosi con un interesse economico-finanziario di portata colossale. Dal nostro paese, infatti, radio e televisioni irradiano il loro segnale sulla Capitale, sull’intera provincia romana e su parte di quella di Latina e oltre. Un bacino di utenti fra i 6 e i 7 milioni di persone che è la vera cassaforte delle aziende radiotelevisive. I flussi di denaro che ruotano grazie alla postazione di monte Cavo sono quindi incalcolabili.

 

Cerchiamo, allora, di metterci un po’ il naso. Dati recenti ci dicono che tra radio e televisioni nel nostro paese ce ne sono un totale di 76: 33 Tv e 43 radio.

 

PARTIAMO DALLE TELEVISIONI che trasmettono con i dispositivi in digitale. Da monte Cavo vetta trasmettono innanzitutto i colossi Mediaset (Canale 5, Italia 1 e Rete 4) con ben 5 Mux (il sistema multiplex permette di diffondere più segnali sulla medesima frequenza), e CairoDue (La7). Poi ci sono le aziende televisive locali (per lo più di Roma): T9, Rete A, ReteA1, Gold Tv, Tele In, TVR Voxson, Canale Italia, Teleroma 56, La3, Televita, Canale 10, Tv Free, Rete Oro, Ies Tv, Retecapri e Timb 1-2-3.Il sistema televisivo regionale più importante trasmette dall’antico mons Albanus. Tutte postazioni regolarmente abusive.

 

Poco sotto la vetta di monte Cavo, all’altezza della località Prato Fabio, c’è Villa Romiti. Da qui trasmettono Teledonna e Telepace.

 

Poi c’è la famosa area delle Costarelle, posta poco sopra la piazza dei Campi d’Annibale, praticamente sopra il centro storico di Rocca di Papa. Da questo luogo vengono trasmessi i segnali della Rai con 4 Mux (le uniche postazioni regolari del nostro paese) frutto dell’acquisto di 400 metri di terreno avvenuto nel 1960 su cui successivamente (nel 1991) l’amministrazione concesse il diritto di superficie. Ma la televisione pubblica non è la sola presente a Costarelle. Dopo le rassicurazioni del sindaco Crestini, sul fatto che Costarelle non è sito individuato dalla sua amministrazione per collocare tralicci, siamo rimasti sorpresi nello scoprire che da qui trasmettono anche Retesole e 7 Gold.

 

Infine abbiamo l’area del santuario della Madonna del Tufo, che vede la presenza di un’unica televisione locale: Roma Uno.

 

PASSIAMO ADESSO ALLE 43 RADIO, la cui trasmissione avviene ancora oggi in tecnica analogica. Da monte Cavo trasmettono la maggior parte delle emittenti: Radio Onda Rossa, Radio Rai 1-2-3, Radio Antenna 1, Radio 24, Elleradio, Radio Radicale, Radio Zeta, Radio Cusano, Lazio Style Radio, Radio Wa, Radio Deejay, Radio Dolcissima, RTL, Radio Subasio, Radio Maria, Radio Incontro Donna, Radio Città Futura, Radio 6, Rai GR Parlamento, Radio Globo, R101, Roma Radio, Radio Centro Suono e Radio Centro Suono Sport, Radio Evangelo, Dimensione Suono Roma, Dimensione Suono 2, RDS, Radio Voce della Speranza, Radio Incontro Olympia, Radio Monte Carlo, Radio Rock e Radio Mambo.Insomma, da monte Cavo irradiano il loro segnale tutte le più importanti radio del Lazio.

 

Da Rocca di Papa (cioè dalle località Madonna del Tufo, Villa Romiti e Costarelle) trasmettono infine altre 8 radio regionali: Radio Freccia, Rai Isoradio, M2O, Radio Italia, Radio Sonica, Tele Radio Stereo, Radio Ti Ricordi e M100.

 

Immaginate quanti soldi, soprattutto in pubblicità, ruotano intorno a queste aziende di comunicazione. E immaginate quanti tecnici lavorano intorno all’esistenza di queste postazioni che necessitano di manutenzione quotidiana, giorno e notte. Questo quadro d’insieme ci fa comprendere ancora di più perché negli ultimi quaranta anni la politica locale, ieri come oggi, può essere facilmente soggiogata da eventuali pressioni, più o meno lecite, che potrebbero provenire dai cosiddetti antennari che in campagna elettorale possono diventare determinanti avendo strumenti d’informazione collegati tra loro (cartaceo-televisivo-radiofonico) che possono decretare le fortune o gli insuccessi di candidati e forze politiche.

 

I cittadini roccheggiani, di fronte a tale impero, capite bene che hanno una sola arma a disposizione: la sentenza del Consiglio di Stato, il cui comunicato stampa non ammette repliche o interpretazioni: No definitivo agli impianti di trasmissione su Monte Cavo Vetta (LEGGI QUI LA VERSIONE INTEGRALE DEL COMUNICATO STAMPA DEL CONSIGLIO DI STATO). Non serve stare dalla parte di Crestini. O di Ponzo. O di Petrolati. O del Segno. O dei 5 Stelle. Basta semplicemente, tutti insieme, stare dalla parte del Consiglio di Stato, l’unico scudo protettivo che abbiamo.

 

NOTA ESPLICATIVA FINALE

Per quanto concerne l'analisi delle televisioni presenti a Rocca di Papa, bisogna tener conto che ciascuna delle 33 piattaforme digitali (leggi sopra) trasmette i segnali di diverse emittenti, per un totale di 351 televisioni (dato aggiornato al 27 maggio 2017). Per meglio comprendere questo aspetto, pubblichiamo di seguito le schede di ciascuna piattaforma digitale, con il nome delle emittenti che effettivamente trasmettono dal nostro paese:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Dalla parte dei lettori
Andrea Sebastianelli
Direttore Responsabile
Il Segno, che non ha mai usufruito
di finanziamenti pubblici, nasce
nel 2002 per riempire un vuoto:
far conoscere ai cittadini tutte quelle notizie altrimenti destinate a rimanere chiuse nei cassetti dei politici.
Questo è l'impegno che
portiamo avanti ancora oggi.
Leggi qui l'ultimo numero
Il segno ottobre 2019 prima pagina.jpg
Consulta l'archivio online
Il Segno su Facebook
Sostieni la nostra libertà
Inviaci un contributo
Associazione Culturale
Editoriale il Segno
Via dei Monti, 24
00040 Rocca di Papa (Roma)
Banca di Credito Cooperativo
dei Castelli Romani e del Tuscolo
N. IBAN:
IT-12-Q-07092-39230
0000-0011-0977

Also Featured In

    Like what you read? Donate now and help me provide fresh news and analysis for my readers   

© 2023 by "This Just In". Proudly created with Wix.com