Chi l’ha scelto il nuovo assessore all’urbanistica di Rocca di Papa? Crestini o Sciamplicotti? Leggere per credere

November 30, 2017

 

Tanto tuonò che piovve. La nuova assessora all’urbanistica di Rocca di Papa, prof.ssa Barbara Barboni, in passato è stata la referente principale di un noto già assessore all’urbanistica di Rocca di Papa: Silvia Sciamplicotti. Alla fine, come si vede, tutto torna. Non solo, nel 2003, Silvia Sciamplicotti e Barbara Barboni pubblicarono insieme un libro tecnico dal titolo: «Introduzione alla geocodifica». Dopo essersi preso i voti di Mauro Fei (Pd) alle ultime elezioni comunali, come ha rivelato la ex vicesindaco ed ex assessore all’urbanistica Veronica Giannone qualche giorno fa (dopo essere stata esautorata dal sindaco), adesso Crestini sembra essersi preso anche quelli dell’altra piddina roccheggiana, Silvia Sciamplicotti. Che sia stata proprio lei a suggerire a Crestini la professoressa Barboni, sancendo, di fatto, un nuovo accordo di Palazzo?

 

Il dubbio è più che legittimo soprattutto se consideriamo che il consiglio comunale che doveva dare il benservito alla Giannone, è stato chiesto proprio dalla Sciamplicotti (unitamente all’altro consigliere Massimo Grasso), forse perché i tempi erano maturi per rimettere in gioco l’assessorato più delicato del Comune di Rocca di Papa e che fa gola a tanti. Non dimentichiamo poi che due mesi fa lo stesso sindaco Crestini aveva chiesto al suo collega di Grottaferrata di poter assumere per due mesi un altro esponente del Pd (figura non certo secondaria: segretario cittadino), Massimo Litta, proprio in un ruolo di comando presso l’ufficio urbanistica di corso Costituente. Insomma, Crestini il Pd non è che lo ha avvicinato o ci si è iscritto: semplicemente se l’è divorato.

 

Alla fine tutto torna. Ecco spiegato il riavvicinamento di Silvia Sciamplicotti a Crestini, anch’esso annunciato dalla ex vicesindaco nella diretta Facebook, ritenuto fino a ieri il più acerrimo nemico, non fosse altro per averla battuta alle ultime elezioni comunali con un sonoro 63% contro un modesto 36%. Evidentemente 18 mesi sono stati sufficienti per trasformare il rancore in una nuova amicizia politica. Negli ambienti urbanistici roccheggiani si vocifera che quando la Sciamplicotti ricopriva il ruolo di assessore all’urbanistica, spesso chiedeva consigli proprio alla professoressa Barboni, soprattutto sulle vicende più complesse che di volta in volta passavano sul tavolo dell’assessora Pd. Che sia vero o meno, resta il fatto che oggi la Barboni ricopre lo stesso ruolo che fu dell’amica e collega di scrittura Sciamplicotti, dando all’assessorato una continuità con il passato che desta molti dubbi.

 

Immaginando poi che la Barboni, essendo professoressa presso l’Università di Tor Vergata, avrà dei tempi piuttosto ristretti da dedicare all’urbanistica di Rocca di Papa, il sospetto che saranno i soliti noti a seguire più da vicino le pratiche urbanistiche viene da solo. Tanto più che proprio in virtù delle denunce presentate dall’assessore uscente Giannone su «vecchi affari e nuovi appetiti» ci sarebbe stato bisogno di tecnici a tempo pieno e, soprattutto, privi di collegamenti personali con chi quell’incarico lo ha ricoperto fino a un anno e mezzo fa.

 

Ma si sa, siamo a Rocca di Papa, dove l’urbanistica, come la nuova economia, è sempre circolare… gira che ti rigira si arriva sempre al punto di partenza.

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Dalla parte dei lettori
Andrea Sebastianelli
Direttore Responsabile
Il Segno, che non ha mai usufruito
di finanziamenti pubblici, nasce
nel 2002 per riempire un vuoto:
far conoscere ai cittadini tutte quelle notizie altrimenti destinate a rimanere chiuse nei cassetti dei politici.
Questo è l'impegno che
portiamo avanti ancora oggi.
Leggi qui l'ultimo numero
Il segno ottobre 2019 prima pagina.jpg
Consulta l'archivio online
Il Segno su Facebook
Sostieni la nostra libertà
Inviaci un contributo
Associazione Culturale
Editoriale il Segno
Via dei Monti, 24
00040 Rocca di Papa (Roma)
Banca di Credito Cooperativo
dei Castelli Romani e del Tuscolo
N. IBAN:
IT-12-Q-07092-39230
0000-0011-0977

Also Featured In

    Like what you read? Donate now and help me provide fresh news and analysis for my readers   

© 2023 by "This Just In". Proudly created with Wix.com