Anche oggi i quotidiani cavalcano l’onda roccheggiana – Una rassegna tutta da leggere e con qualche verità

August 29, 2018

I grandi quotidiani italiani anche stamane si sono interessati di quanto accaduto ieri a Rocca di Papa in occasione dell’arrivo dei 100 migranti eritrei provenienti dalla nave Diciotti.

 

Il Messaggero lo fa sulle pagine nazionali (pag. 4) a firma Mauro Evangelisti con un titolo ad effetto: «Sbarco a Rocca di Papa, due cortei ad alta tensione». Ad effetto perché quanto accaduto ieri sera fuori al cancello di Mondo Migliore può essere chiamato in tutti i modi tranne che «cortei». Due gruppi politici (estrema destra ed estrema sinistra) si sono fronteggiati a suon di slogan stile anni 70 (“Porci fascisti”, “Bastardi comunisti”) e la sensazione è che dei migranti non interessasse né agli uni né agli altri.

A cavalcare l’onda della protesta, come nel suo stile, è l’altro quotidiano romano, Il Tempo (pagine da 2 a 5), che anche questa mattina ha dedicato alla vicenda anche il titolo di prima pagina giocando con le parole: «Sbrocca di Papa. Alta tensione partigiani-Casapound. Pure i porchettari si ribellano».

Una cronaca di Silvia Mancinelli che tende ad esaltare l’«Altissima tensione a Rocca di Papa» dimenticando di dire che i cittadini roccheggiani fuori dal cancello non c’erano.

Il Tempo dà spazio anche al consigliere di minoranza Massimo Grasso con un'intervista dal titolo piuttosto squallido: «Questi non hanno mai lavorato» che, detto da chi fa politica, appare quantomeno strano.

Il Fatto Quotidiano (pagina 4) dedica a Mondo Migliore un articolo breve in cui trovano spazio due fronti: quello del sì e quello del no.

Ma il quotidiano che meglio ha descritto quanto accaduto ieri è stato il Corriere della Sera che vi ha dedicato due articoli, uno in cronaca nazionale (pagina 5) dal titolo: «L’arrivo dei profughi a Rocca di Papa tra saluti romani e magliette rosse» di Fabrizio Caccia.

L’altro in cronaca di Roma (pagina 5) dal titolo: «Accoglienza o intolleranza, Rocca di Papa divisa in due» di Valeria Costantini. Articoli da leggere per avere un quadro veritiero su quanto accaduto e sui risvolti all’interno della cittadinanza.

Ma lo spunto più interessante, e forse anche la cronaca più attinente alla realtà roccheggiana, ci arriva non da un articolo ma da una lettera che il quotidiano La Repubblica riporta nella consueta rubrica rivolta ai lettori (pagina 29). A scriverla è un cittadino dei Castelli Romani, Oreste Ferri (a cui va il nostro plauso) con un titolo perfetto: «Notizie false su Rocca di Papa». Poche righe (17) che dicono tutto sul caos costruito ad arte per rappresentare una realtà inesistente.

Infine, segnaliamo altri due articoli apparsi sul quotidiano economico Italia Oggi (pagine 8 e 9). Il primo lo ha scritto Carlo Valentini soffermandosi sul ruolo svolto dalla Comunità Paga Giovanni XXIII (quella che gestisce Mondo Migliore a Rocca di Papa). Il titolo è eloquente: «La Chiesa dialoghi con Salvini».

Il secondo arriva da una firma prestigiosa, Franco Bechis, che analizza la questione dell’accoglienza dal punto di vista della Chiesa (titolo: «Accogliere, certo, ma con prudenza».

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Dalla parte dei lettori
Andrea Sebastianelli
Direttore Responsabile
Il Segno, che non ha mai usufruito
di finanziamenti pubblici, nasce
nel 2002 per riempire un vuoto:
far conoscere ai cittadini tutte quelle notizie altrimenti destinate a rimanere chiuse nei cassetti dei politici.
Questo è l'impegno che
portiamo avanti ancora oggi.
Leggi qui l'ultimo numero
Il segno ottobre 2019 prima pagina.jpg
Consulta l'archivio online
Il Segno su Facebook
Sostieni la nostra libertà
Inviaci un contributo
Associazione Culturale
Editoriale il Segno
Via dei Monti, 24
00040 Rocca di Papa (Roma)
Banca di Credito Cooperativo
dei Castelli Romani e del Tuscolo
N. IBAN:
IT-12-Q-07092-39230
0000-0011-0977

Also Featured In

    Like what you read? Donate now and help me provide fresh news and analysis for my readers   

© 2023 by "This Just In". Proudly created with Wix.com