I boschi di Rocca ispirano l’arte - ECCO IL RACCONTO MUSICALE DI DREW… DALL’INIZIO DEI TEMPI

February 5, 2019

I boschi di Rocca di Papa, ricchi di fascino e storia, sono spesso fonte di ispirazione per gli artisti. Questo accadeva in passato (tra il 1600 e il 1800 con i viaggiatori del Grand Tour e nel 1900 con scrittori del calibro di Pirandello che in questi luoghi trovò ispirazione per alcuni suoi romanzi) e accade oggi. Per questo abbiamo deciso di dare spazio agli artisti che in questi luoghi continuano a trovare ispirazione per le loro opere. E chissà che non possa diventare lo spunto per dare vita a un festival di “cortometraggi tra musica e ambiente” in grado di dare voce agli artisti emergenti. Cominciamo con Drew, un compositore di musica elettronica dei Castelli Romani, che ringraziamo per averci permesso di divulgare il suo lavoro concettuale-artistico.

Return Trip Effect, letteralmente "Effetto viaggio di ritorno" è il fenomeno psicologico per il quale un individuo tende a stimare più breve il viaggio di ritorno rispetto a quello di andata. Sotto questo pseudonimo Drew, un poco più che trentenne compositore di musica elettronica dei Castelli Romani, ha deciso di riunire tutte le sue esperienze artistiche, le quali spaziano dalla progettazione di strumenti musicali non convenzionali, alla scrittura di musica elettronica per i diversi ambiti di applicazione.

 

Appassionato di architettura, design e fantascienza, si è avvicinato alla musica elettronica dopo essersi dedicato allo studio del pianoforte classico, collaborando a vari progetti musicali della scena romana, nonché producendo musiche per Raitrade, registi indipendenti e sviluppatori di videogame. Il suo nuovo lavoro intitolato "The Trilobit Album", interamente strumentale, non è altro che la sintesi di tutte queste sfaccettature.

L'uscita del concept album, nel quale viene ripercorsa la storia dell'universo fino alla scomparsa dell'umanità a causa degli sconvolgimenti climatici legati ad inquinamento e riscaldamento globale, è stata anticipata dalla pubblicazione del primo singolo "Cruel imitation", il cui video è stato realizzato, ad eccezione di alcune riprese, nei boschi di Rocca di Papa. La scelta degli ambienti non è stata casuale: promontori vulcanici, ruderi misteriosi, una natura quasi incontaminata hanno un notevole peso visivo nel fluire dei fotogrammi del video, oltre a rivelarsi la cornice ideale per un racconto che parte dall'inizio del Tempo.

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Dalla parte dei lettori
Andrea Sebastianelli
Direttore Responsabile
Il Segno, che non ha mai usufruito
di finanziamenti pubblici, nasce
nel 2002 per riempire un vuoto:
far conoscere ai cittadini tutte quelle notizie altrimenti destinate a rimanere chiuse nei cassetti dei politici.
Questo è l'impegno che
portiamo avanti ancora oggi.
Leggi qui l'ultimo numero
Il Segno prima pagina.jpg
Consulta l'archivio online
Il Segno su Facebook
Sostieni la nostra libertà
Inviaci un contributo
Associazione Culturale
Editoriale il Segno
Via dei Monti, 24
00040 Rocca di Papa (Roma)
Banca di Credito Cooperativo
dei Castelli Romani e del Tuscolo
N. IBAN:
IT-12-Q-07092-39230
0000-0011-0977

Also Featured In

    Like what you read? Donate now and help me provide fresh news and analysis for my readers   

© 2023 by "This Just In". Proudly created with Wix.com