Il Bambin Gesù: "Le condizioni della bambina di 5 anni sono stazionarie". Già alle 9,30 di questa mattina l'odore di gas sarebbe stato molto forte. Alcuni allarmi sarebbero rimasti inascoltati.

June 10, 2019

LE CONDIZIONI

DELLA BAMBINA DI 5 ANNI

"È giunta questa mattina alle ore 13 al dipartimento di Emergenza e Accettazione dell'ospedale pediatrico Bambino Gesu', con carattere di urgenza, una bimba coinvolta nella violenta esplosione che si e' verificata presso il Comune di Rocca di Papa. La bambina, dell'eta' di circa 5 anni, e' attualmente in condizioni stazionarie con un severo trauma facciale e cranico. Per la tipologia dell'evento traumatico e delle lesioni, la paziente e' ricoverata in Area Rossa in prognosi riservata". Cosi', in un comunicato, il Bambino Gesu' di Roma.

 

Anche l'assessore alla Sanità e l'Integrazione sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D'Amato si e' recato in visita presso l'ospedale Bambino Gesù: "Abbiamo monitorato costantemente l'evolversi della situazione- ha commentato D'Amato- e voglio ringraziare tutti gli operatori per il tempestivo intervento di soccorso. Mi sono appena recato in visita al Bambino Gesù dalla bambina rimasta ferita nell'esplosione per sincerarmi delle sue condizioni. La bambina è vigile e costantemente monitorata e l'ho trovata che parlava con la capo sala anche lei di Rocca di Papa. Probabilmente, come confermato dai medici, sarà necessario un intervento chirurgico nella regione orbitale".

 

IN SINDACO TRASFERITO

AL SANT'EUGENIO DI ROMA

Il sindaco di Rocca di Papa rimasto coinvolto nell'esplosione che questa mattina ha investito il Municipio per una fuga di gas e' stato preso in carico dal Centro Grandi Ustioni del Sant'Eugenio con ustioni al volto e alle braccia. Al Sant'Eugenio sono in totale 3 i feriti trasportati da altri ospedali. Nelle operazioni di soccorso dell'Ares 118 sono stati utilizzati 2 elicotteri, 4 ambulanze e 2 automediche ed e' stato inoltre istituito da Ares un Posto di comando avanzato in stretto contatto con i Vigili del Fuoco e i Carabinieri. I soccorsi sanitari sono stati coordinati direttamente dalla centrale operativa del Ares 118 e sono state istituite le procedure per il Piano massiccio afflusso dei feriti negli ospedali.

 

LE PAROLE DI ZINGARETTI

Intanto il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha dichiarato che "si sta accertando la dinamica. C'e' stata sicuramente, durante dei lavori sotto la sede del Comune, una grande fuga di gas che ha provocato questa esplosione.  Accertare le responsabilità è un compito sicuramente delle Procure e delle forze dell'ordine che già sono sul campo al lavoro per capire la dinamica di quanto è accaduto". È quanto dichiara il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, al termine di un sopralluogo effettuato a Rocca di Papa nella palazzina del Comune, dove questa mattina si e' verificata una esplosione.

 

LE PRIME INDISCREZIONI SUGLI ALLARMI

PER L'ODORE DI GAS NEL COMUNE

Secondo alcune indiscrezioni sembrerebbe che già alle 9,30 di questa mattina l'odore del gas fosse molto forte, tanto che una dipendente avrebbe chiesto esplicitamente se fosse il caso di evacuare il Comune. Richiesta a cui sarebbe stato risposto che tutti sarebbero dovuti restare al proprio posto in attesa che scattasse il piano di avacuazione previsto dal documento di sicurezza. Non è ancora noto a chi questa dipendente avrebbe manifestato la necessità di lasciare l'edificio. Circostanze che comunque vanno verificate. Dopo mezz'ora circa dalla segnalazione si è verificata l'esplosione che ha praticamente reso inagibile l'intero palazzo municipale provocando 8 feriti, tra cui tre bambini, di cui soltanto uno ricoverato in codice rosso presso l'ospedale Bambin Gesù di Roma.

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Dalla parte dei lettori
Andrea Sebastianelli
Direttore Responsabile
Il Segno, che non ha mai usufruito
di finanziamenti pubblici, nasce
nel 2002 per riempire un vuoto:
far conoscere ai cittadini tutte quelle notizie altrimenti destinate a rimanere chiuse nei cassetti dei politici.
Questo è l'impegno che
portiamo avanti ancora oggi.
Leggi qui l'ultimo numero
Il Segno prima pagina.jpg
Consulta l'archivio online
Il Segno su Facebook
Sostieni la nostra libertà
Inviaci un contributo
Associazione Culturale
Editoriale il Segno
Via dei Monti, 24
00040 Rocca di Papa (Roma)
Banca di Credito Cooperativo
dei Castelli Romani e del Tuscolo
N. IBAN:
IT-12-Q-07092-39230
0000-0011-0977

Also Featured In

    Like what you read? Donate now and help me provide fresh news and analysis for my readers   

© 2023 by "This Just In". Proudly created with Wix.com