La Lega di Salvini e i Focolarini: i due volti della vicesindaco Cimino. Qual è quello vero?

August 2, 2019

La Cimino, chiamata a reggere le sorti di Rocca di Papa dopo la morte del sindaco Crestini, si fa in due. Resta da capire quale sia la vera Cimino. Quella che veste i panni da leghista (essendo esponente di questo partito) che chiede alla CEI (Conferenza Episcopale Italiana) di portare via i migranti arrivati qualche giorno fa nel centro di Mondo Migliore, o quella che flirta con i Focolarini del centro Mariapoli di via Frascati? È la nuova politica dei due forni. Un po’ di qua e un po’ di là: "santarellina" coi Focolarini (che a Rocca un po’ di voti li muovono) e Salviniana contro i migranti, sperando di fare il pieno alle prossime elezioni conquistando i voti degli uni e degli altri.

 

La Cimino proprio oggi, 2 agosto 2019, ha dichiarato alla giornalista de Il Giornale Elena Barlozzari, a proposito dell’arrivo di nuovi 50 migranti, che «Abbiamo appreso la notizia dalla stampa […] mi interrogo sull’opportunità di individuare una struttura proprio qui da noi». Concludendo la sua intervista con una vera e propria richiesta alla CEI: «Chiediamo ai vescovi di sollevare Rocca di Papa dal compito di accogliere, trovando un’altra struttura».

 

 

 

Ci permettiamo di ricordare alla simpatizzante focolarina Cimino che la struttura di Mondo Migliore è sotto diretta “protezione” della Santa Sede e di Papa Francesco, il quale recentemente ha anche mandato il famoso cardinale polacco Konrad Krajewski, responsabile della carità papale, a distribuire, a suo nome, gelati ai profughi presenti (la foto con l'allora sindaco Crestini è tutto dire).

Lo stesso cardinale Angelo Becciu, già numero due della segretaria di Stato Vaticana, si è più volte recato nel centro, accolto sempre festosamente dal Sindaco Crestini. Per non parlare del cardinale Angelo Sodano, decano del sacro collegio cardinalizio che si è trattenuto nella struttura con Gianni Letta e altri eminenti prelati vaticani. Ci meravigliamo dunque che una esponente politica che si dice vicina al movimento dei Focolarini, fautori del dialogo interreligioso e promotori delle Città della Fraternità (una realtà molto ascoltata da papa Francesco), quale la vicesindaco Cimino, non tenga conto di questi aspetti e attacca così frontalmente, per puro calcolo politico, la CEI, anch’essa oggi espressione, nei suoi vertici, di Papa Francesco.

 

Più che ai vescovi, la vicesindaco di Rocca di Papa dovrebbe lanciare l'appello al suo ministro Salvini visto che è stato lui a dare il benestare alla CEI per portare i migranti a Rocca di Papa. Il cuore della Cimino, insomma, guarda ai Focolarini ma batte verso destra, e che destra!

 

Certo, resta sempre da capire come il centro fondato da Chiara Lubich riesca a giustificare quest’amore per l’attuale vicesindaco di Rocca di Papa (e con il fedele Bruno Fondi) visto che se c’è una sicurezza su cui possiamo fondare il nostro credo politico è proprio il fatto che il Movimento dei Focolari sta alle idee politiche di Salvini come Superman sta alla criptonite: agli opposti! Ma si sa, gli opposti si attraggono. Gira anche voce che qualche tempo fa la coordinatrice della Lega di Rocca di Papa, Cinzia Botti (anch’essa intervistata da Il Giornale sull’arrivo degli ultimi migranti in via dei Laghi), sia stata tra gli invitati a una cena svoltasi proprio al centro Mariapoli di via Frascati. Sarà vero? I bene informati dicono di sì ma attendiamo conferme o smentite.

Ma non è finita: udite udite! Sembra addirittura che la vicesindaco Veronica Cimino e il consigliere Bruno Fondi, siano gli unici membri dell’amministrazione comunale (ah i privilegi!) ad essere stati inseriti in un gruppo di WhatsApp dei Focolarini dove i membri del Movimento possono segnalare, tra le altre cose, anche le criticità da loro riscontrate a Rocca di Papa. Detto fatto: la Cimino raccoglie la segnalazione via telefono e il Comune interviene per risolverla. Semplice no! Sarà vero? I bene i bene informati dicono di sì ma attendiamo conferme o smentite. C’è un unico particolare: perché gli altri cittadini devono perdere ore e ore nel tentativo si parlare con qualcuno del Comune se hanno dei problemi mentre i Focolarini sembrano avere una corsia preferenziale per le segnalazioni?

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Dalla parte dei lettori
Andrea Sebastianelli
Direttore Responsabile
Il Segno, che non ha mai usufruito
di finanziamenti pubblici, nasce
nel 2002 per riempire un vuoto:
far conoscere ai cittadini tutte quelle notizie altrimenti destinate a rimanere chiuse nei cassetti dei politici.
Questo è l'impegno che
portiamo avanti ancora oggi.
Leggi qui l'ultimo numero
Il segno ottobre 2019 prima pagina.jpg
Consulta l'archivio online
Il Segno su Facebook
Sostieni la nostra libertà
Inviaci un contributo
Associazione Culturale
Editoriale il Segno
Via dei Monti, 24
00040 Rocca di Papa (Roma)
Banca di Credito Cooperativo
dei Castelli Romani e del Tuscolo
N. IBAN:
IT-12-Q-07092-39230
0000-0011-0977

Also Featured In

    Like what you read? Donate now and help me provide fresh news and analysis for my readers   

© 2023 by "This Just In". Proudly created with Wix.com