Danilo Romei su 37 sedute di giunta è stato assente a 35. Ma continua a prendere lo stipendio. Perché?

January 3, 2020

Danilo Romei c’è ma non si vede. Nel vero senso della parola. Cioè: lui esiste perché da oltre un anno e mezzo i cittadini di Rocca di Papa gli pagano lo stipendio da assessore ma non si vede mai perché da agosto 2019 non si presenta più alle riunioni di giunta (su 37 sedute -fino al 12 dicembre 2019- ha partecipato solo a due). È stato assente per ben 35 volte. Un record! Resta da capire a che cosa serva un assessore così. E perché i cittadini dovrebbero continuare a pagargli lo stipendio visto che non c’è mai!?

 

PERCHÈ LA VICESINDACO TOLLERA QUESTO?

Sorprende anche l’atteggiamento della vicesindaco Veronica Cimino. Ma come! Togli le deleghe all’ormai ex assessore ai lavori pubblici Gianluca Zitelli poco prima di Natale (dimostrando un cinismo senza precedenti) con una giustificazione a dir poco imbarazzante («non andavamo più d’accordo politicamente») e tolleri che un tuo assessore si dilegui in questo modo? Pare proprio che Danilo Romei, approdato sulle sponde della Lega a marchio The Forrest, voglia manifestare con la sua assenza alle riunioni di giunta il contrasto con la vicesindaco, sempre più ridotta a se stessa e a pochi intimi. Infatti Danilo Romei, prima di agosto 2019, era uno degli assessori più presenti. Saltava le giunte solo raramente.

 

Poi dalla fine di agosto, cioè quando è scoppiata la grana della scuola con la decisione di trasferire gli alunni del centro storico a Pocek, qualcosa è cambiato. Romei (che pure è delegato anche alla scuola) è sparito dai radar salvo ricomparire in piazza il 1° gennaio 2020 per farsi intervistare dal Tg della Rai dopo il discorso del presidente della Repubblica Mattarella che aveva citato Crestini e i fatti connessi all’esplosione del 10 giugno 2019.

 

LA TABELLA DELLE ASSENZE È IMPRESSIONANTE

Guardando la tabella delle presenze/assenze alle giunte comunali dell'assessore Romei, torna alla mente la cacciata della ex consigliera comunale Roberta Carnevali, rea di aver saltato tre consigli comunali per partecipare a uno stage con un’associazione in qualità di ingegnere ambientale. La maggioranza allora non poteva tollerare che un consigliere si assentasse per troppo tempo dai suoi doveri, mentre oggi sembra non accorgersi che il suo assessore Romei sta prendendo lo stipendio senza più assumersi la responsabilità di prendere una decisione che sia una. Perché non si dimette se non condivide più le scelte della Cimino? Il sospetto è che continui a rimanere al suo posto soltanto per l'emolumento. Ma il nostro è solo un sospetto, suffragato però dalla tabella che segue. 

Cari cittadini, volete davvero continuare a pagare a uffa un assessore che non ottempera ai suoi doveri istituzionali? Peraltro Danilo Romei occupa anche un ufficio importante: assessore alla tutela e supporto dei servizi alla persona, al volontariato e al III settore, formazione e pubblica istruzione, promozione attività sportive. Ormai siamo davvero alla frutta, in giunta ognuno fa quello che vuole, il commercio è lasciato al suo destino, l’Agenzia Nazionale Anticorruzione sta smontando uno a uno tutti gli atti più importanti dell’amministrazione, il paese è allo sfascio (nel vero senso della parola), e in tutto questo c’è pure chi ritiene di poter essere pagato senza ottemperare ai suoi doveri d’ufficio. Davvero le istituzioni meritano di essere trattate in questo modo?

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Dalla parte dei lettori
Andrea Sebastianelli
Direttore Responsabile
Il Segno, che non ha mai usufruito
di finanziamenti pubblici, nasce
nel 2002 per riempire un vuoto:
far conoscere ai cittadini tutte quelle notizie altrimenti destinate a rimanere chiuse nei cassetti dei politici.
Questo è l'impegno che
portiamo avanti ancora oggi.
Leggi qui l'ultimo numero
Il Segno prima pagina.jpg
Consulta l'archivio online
Il Segno su Facebook
Sostieni la nostra libertà
Inviaci un contributo
Associazione Culturale
Editoriale il Segno
Via dei Monti, 24
00040 Rocca di Papa (Roma)
Banca di Credito Cooperativo
dei Castelli Romani e del Tuscolo
N. IBAN:
IT-12-Q-07092-39230
0000-0011-0977

Also Featured In

    Like what you read? Donate now and help me provide fresh news and analysis for my readers   

© 2023 by "This Just In". Proudly created with Wix.com